sabato 24 luglio 2004

L'hemerocallis


Il suo nome in greco significa bello un giorno, infatti il fiore si schiude al mattino e appassisce a sera. Però sullo stesso stelo si alternano più fiori, belli come i lillium, che però durano una settimana.



Sono tornato, il blog riprende anche se per qualche giorno non potrò recarmi nel terreno a salutare le caprette... solo un po' di fisioterapia e salterò come loro!

domenica 11 luglio 2004

Le regine delle farfalle


Essendo il mio terreno circondato da macchia mediterranea, in estate è tutto un brulicare di farfalle cavolaie, issorie, colorate vanesse, ma le regine incontrastate sono certamente il macaone e il podalirio, che con le sue planate permette di ammirare anche in volo le ali tigrate.

Papilio machaon

Iphiclides podalirius
I cespugli di lantana e di lavanda attirano queste regine dei lepidotteri, le ombrellifere dei terreni circostanti forniscono nutrimento ai colorati e voraci bruchi che si trasformeranno poi in queste meraviglie volanti. Alcuni anni fa mi ero accorto che qualche animale si nutriva delle foglie delle mie melanzane che erano ormai ridotte a malpartito, sul terreno sottostante c'erano degli escrementi che sembravano mangime pellettato per conigli. Finalmente un giorno, quando ormai di foglie non ce ne era quasi più, ho scoperto il colpevole, un bruco grosso come un dito, a righe giallo-verdi e nere, con una riga di puntini rossi come gli oblò di una nave ed un ridicolo codino viola in fondo al dorso. Era un bruco di podalirio, ben ingrassato a mie spese e quasi pronto a trasformarsi in crisalide...

Pausa blog
Per rimediare ai danni causati da una malattia reumatica che mi tormenta dall'età di ventanni, devo andare in “bacino di carenaggio” per una decina di giorni, animali ed orto sono affidati alla cura di amici, io tocco ferro... anzi,  basterà toccarmi il fianco...

mercoledì 7 luglio 2004

Insetti, un mondo incantato...



Quando usiamo dei veleni anche solo per combattere gli afidi verdi delle rose, dovremmo sapere quale mondo incantato potremmo distruggere...
Per combattere gli afidi, usate uno spruzzo d'acqua, la natura ringrazia.


Un bruco mimetizzato su un rametto secco


Lo stesso bruco mentre si sposta muovendosi a compasso


Un coleottero di smeraldo


Una minuscola cavalletta rosicchia le foglie dell'albicocco

venerdì 2 luglio 2004

Caprette


Le caprette Nocciolina e Gardenia

Le caprette Melusina e Faustina

Le caprette del recinto maternità: Nebbia, Smilla e Marzio
 
Template by Blografando || Distribuito da Adelebox