mercoledì 7 ottobre 2009

Una passione... spinosa

Qualche anno fa' non avrei mai immaginato che esistessero così tante specie o varietà di Agavi, poi navigando in rete alla ricerca di piante insolite ho iniziato a scoprire un mondo sconosciuto. Ora tra acquisti e scambi ho oltre 120 diverse varietà.

Molte sono fatte da semi raccolti in habitat, cioè quasi tutte in centro America: Messico, sud degli USA, Guatemala,,,  Altre provengono da polloni delle piante madri, l'Agave in genere è molto prolifica visto che dopo la fioritura quasi tutte le specie muoiono.

Ho già messo delle foto delle piante che ho cresciuto e messo in terra, ora ho fatto un ripiano su cui mettere i vasi delle piante in crescita destinate ad essere piantate i prossimi anni. Solo alcune varietà, che restano piccole, sono destinate a restare in vaso.

Ed ecco le foto:









Ovviamente le Agavi più piccine, e sono tante, restano sul bancale in serra. Non è che patiscano il freddo, sono tutte destinate poi all'esterno, ma così crescono più rapidamente protette dalle intemperie.

A parte qualche varietà più delicata come l'Agave attenuata, quasi tutte sopportano temperature sotto lo zero, ovviamente per brevi periodi. L'Agave montana o la utahensis sopportano anche - 20°

Tutte le Agavi sono originarie del continente americano, mentre le Aloe (altra mia passione) sono africane o asiatiche.
 
Template by Blografando || Distribuito da Adelebox