martedì 24 gennaio 2012

Aloe salmdyckiana e microstigma in fiore

Oggi è iniziata la fioritura dell' Aloe salmdyckiana, lo scorso anno aveva iniziato il 14 marzo, quindi siamo in anticipo di un mese e dieci giorni, proprio uno strano inverno. Anche il mandorlo sta fiorendo, in anticipo di due settimane, oggi era tutto un ronzio di api e bombi.





                                   Aloe salmdyckiana ( sin. A. x principis)

L'Aloe salmdyckiana è un ibrido naturale tra Aloe ferox e Aloe arborescens, della ferox ha preso la bella infiorescenza a candelabro, dall'arborescens la forma più cespitosa che permette anche una facile propagazione per talea. La ferox ha fusto singolo e può essere propagata solo per seme. Anche la crescita è abbastanza veloce, come l'arborescens, mentre per la resistenza al freddo è simile alla ferox. Begli esempleri di questa Aloe sono nel giardino di Villa Hanbury a Ventimiglia e a Montecarlo.


Il nome dell'Aloe fa' riferimento al botanico tedesco Joseph de Salm-Dyck (1773 - 1861)



Questa invece è l'Aloe microstigma, una pianta da seme che fiorisce per la prima volta. E' un'Aloe originaria del Sud Africa, molto diffusa in natura e non a rischio estinzione. A fusto singolo, si propaga quindi solo per seme che però è di facile germinazione, anche la crescita è abbastanza veloce. Nel suo habitat viene impollinata da uccellini che si nutrono del nettare, ma anche da insetti.


La foglie di colore verde con puntini bianchi e spine rosse con la siccità ed il caldo assumono delle sfumature rossicce e viola molto belle. Una certa colorazione c'è anche adesso, causata dalla mancanza di pioggia.



                                  Aloe microstigma (Salm-Dyck)

I fiorellini devono ancora aprirsi, meriterà un altro scatto...

martedì 17 gennaio 2012

Agave ferox e fioriture di gennaio

Anche gennaio si sta' dimostrando abbastanza mite, forse troppo, parecchie piante tra cui gli agrumi hanno messo foglie nuove e si preparano alla fioritura, anche qualche punta dei mandorli inizia a fiorire.

Queste sono due Agave ferox, figlie della pianta più grossa



Altre foto odierne, Aloe e Crassule in fiore







e questa è una delle mie operaie, impegnata nella raccolta di polline e nettare per la fabbrica del miele

domenica 8 gennaio 2012

L'isola Gallinara e la Corsica.

Le giornate pian piano si allungano, di notte le minime non scendono sotto i 5°. di giorno si sta' bene al sole, anche a vangare l'orto.

Questa è l'isola ancora illumunata dal sole, nel pomeriggio, niente barche o grossi yachts come in estate...

 Un mese fa' ho avuto ospiti alcuni amici di Barcaggio, a loro la nostra isoletta sembrava una piccola Corsica

Ed ecco invece come si vede da parecchi giorni la vera Corsica al tramonto, le foto sono di ieri:




Mi sarebbe piaciuto fare il capodanno a Barcaggio, come abbiamo fatto altre volte, ma non è stato possibile, mi accontento di guardarla da lontano. Oppure qui

martedì 3 gennaio 2012

Fiori di Capodanno

Inverno particolarmente mite finora, lo scorso anno in dicembre si era vista una spruzzata di neve un paio di volte.

I narcisi Tazzetta sono già in fiore da qualche giorno, si tratta di piante di origine domestica ma ormai inselvatichite e crescono ovunque sotto gli ulivi. Ce ne sono di completamente bianchi ed altri bianchi ed arancio.


Queste margherite gialle invece fioriscono normalmente per tutto l'inverno e vanno in riposo con la siccità estiva, è una pianta di origine sudafricana, il nome esatto è Euryops pectinatus.


Ho visto che è molto visitata dalle api, assieme al rosmarino, anch'esso in fiore in questo periodo, il prossimo anno ne metterò parecchie piante nella scarpata xopra le arnie.

Altra fioritura abituale di questo periodo sono le Crassule (Cotyledon macrantha):


I bei fiori carnosi durano molto.

L'Aloe salmdyckiana è in anticipo, quest'anno promette faville...


Per finire una piccola Aloe in vaso, io preferisco le specie originali, ma questo ibrido non è niente male...


Aloe cv. Silver Ridge, con fiore.


 
Template by Blografando || Distribuito da Adelebox