sabato 27 gennaio 2007

La Corsica vista da Alassio

Oggi giornata di sole, mare calmo e temperature in rialzo... certo l'inverno non è finito ma è una pausa gradita, dopo il temporale ed il vento dei giorni scorsi.

Stasera poi cielo senza una nuvola, al tramonto le montagne della mia amata Corsica sull'orizzonte...



Grazie allo zoom della fotocamera sembrano quasi vicine... ma sono a 200 km.!

mercoledì 24 gennaio 2007

Capretti di gennaio

Ieri notte temporale, con tuoni e fulmini che hanno fatto scappare nella stalla le caprette, oggi qualche squarcio di azzurro ma temperatura scesa di parecchi gradi, che dovrebbe convincere i mandorli a ritardare un po' la fioritura, le gemme erano già ben gonfie.



Ecco alcune foto di caprette nate ai primi di gennaio, mentre le mamme brucano le piccole giocano tra loro.

sabato 20 gennaio 2007

Aloe vera e arborescens in fiore

Continua l'inverno più mite che mi ricordi, anche le piante di aloe hanno fatto la spiga fiorita, rossa quella dell'Aloe arborescens



mentre l'Aloe vera ha una spiga gialla ma ramificata.



Tutta la vegetazione è decisamente primaverile, anche le fave piantate ad ottobre sono in piena fioritura, con bombi ed api che ne raccolgono il nettare. Per il fine settimana è previsto tempo nuvoloso ed umido, magari con pioggia e la prossima settimana abbassamenti di temperatura... vedremo.



Per ora godiamoci quest'inverno particolare, finchè dura.

giovedì 11 gennaio 2007

In memoria di Fabrizio De Andrè

 (Da un commento a nuvole barocche)

LA RAGIONEVOLEZZA


Direi d’essere un libertario, una persona estremamente tollerante. Spero perciò  d’essere considerato degno di poter appartenere ad un consesso civile perché, a mio avviso, la tolleranza è il primo sintomo della civiltà, deriva dal libertarismo. Se poi anarchico l’hanno fatto diventare un termine negativo, addirittura orrendo…anarchico vuol dire senza governo, anarche… con questo alfa privativo, fottutissimo… vuol dire semplicemente che uno pensa di essere abbastanza civile per riuscire a governarsi per conto proprio, attribuendo agli altri, con fiducia (visto che l’ha in se stesso), le sue stesse capacità. Mi pare così vada intesa la vera democrazia. […] Ritengo che l’anarchismo sia un perfezionamente della democrazia.

Fu grazie a Brassens, maestro di pensiero e di vita, che scoprii di essere un anarchico. Mi ha insegnato per esempio a lasciare correre i ladri di mele, come diceva lui. Mi ha insegnato che in fin dei conti la ragionevolezza e la convivenza sociale autentica si trovano di più in quella parte umiliata ed emarginata della nostra società che non tra i potenti.

Penso che chi fa la mia conoscenza rimanga sicuramente deluso. Perché […] non sono un atleta della parola, del dialogo, non sono allenato in tal senso, non faccio il politico né l’avvocato e quindi ho bisogno di riflettere per non dire delle sciocchezze. Se non rifletto facilmente mi escono fuori dalla bocca dei luoghi comuni. Quando cerco di riuscire a portare avanti un discorso semplicemente parlando, dicendo delle parole, per riempire gli spazi di silenzio, o se tento di stringere, dico delle grandi vaccate.

[…] non mi sono mai fatto uno schema preciso di letture. Talvolta mi è capitato di leggere insieme Asterix con Oblomov di Gonc_rov. […] sono abituato a leggere fin da piccolo. In famiglia c’era l’abitudine che fortunatamente si incastrava bene col mio temperamento, perché sono curioso, facilmente impressionabile e tuttora posso dire di leggere quasi un libro al giorno.

Ho sempre avuto due chiodi fissi: l’ansia di giustizia e la convizione, presuntuosa, di poter cambiare il mondo. Oggi quest’ultima è caduta.

Le mie Nuvole sono […] quei personaggi ingombranti e incombenti nella nostra vita sociale, politica ed economica; sono tutti coloro che hanno terrore del nuovo perché il nuovo potrebbe sovvertire le loro posizioni di potere.

Faber

mercoledì 3 gennaio 2007

Canadair

Inizio d'anno affumicato... attorno alcuni incendi boschivi abbastanza vicini ma non da preoccupare. Il forte vento di ieri ha scatenato grossi incendi sulle alture di Alassio, che sono durati tutta la notte e stamattina gli aerei Canadair hanno ripreso la spola tra mare e boschi in fiamme, sorvolandomi per planare nel ridosso dell'isola Gallinara dove potevano caricare acqua senza problemi.





Io però grazie alla pulizia fatta dalle caprette posso dormire sonni tranquilli, all'interno del recinto non c'è nulla che possa bruciare; anche le colline attorno a me quando c'era bestiame al pascolo non avevano problemi, ora ci sono rovi e arbusti secchi dove non si riesce neanche ad entrare.

E così possono svilupparsi questi grossi incendi che si possono contenere solo dall'alto, e di notte o quando le condizioni meteo non consentono il volo di aerei ed elicotteri, niente li può fermare.
 
Template by Blografando || Distribuito da Adelebox