venerdì 26 novembre 2004

L'isola Gallinara


poiché qualcuno nei commenti si è interessato all'isoletta che mi sta di fronte, sia per la sua forma curiosa, sia per usarla come eremo contro lo stress della vita moderna (consigliato solo nei mesi invernali, andatevi a vedere com'è a ferragosto...), ho fotografato con lo zoom la parte centrale dell'isola; sul culmine, a quota 85 mt sul mare, c'è una torre di avvistamento del tempo che i saraceni scorazzavano sulle nostre coste, la costruzione più grande è la vecchia villa padronale dei Diana, i proprietari genovesi del dopoguerra. In precedenza era un convento dei Benedettini che si dice allevassero galline da cui il nome dell'isola... In alto a sinistra c'è una piccola chiesetta con relativo minicampanile.
Come si può notare facendo riferimento all'orizzonte, il mio terreno è una decina di metri più in alto. Proprio stamattina, su una locandina dell'edicola, ho letto che è stata acquistata da un gruppo di privati: speriamo bene, coi tempi che corrono e con il rispetto del territorio che dimostrano gli attuali governanti...

martedì 23 novembre 2004

Pratoline


Bellis perennis
Le sue radici carnose le hanno consentito di sopravvivere alla siccità estiva, così con le pioggie autunnali sono rispuntate le foglie e poi i delicati fiorellini... è la pratolina, che rallegra i bordi del sentiero e le scarpate con i fiorellini bianco rosa.
Certo, ogni tanto qualche capretta ne “pota” le foglie, ma ricrescono rapidamente, grazie anche concimazione delle simpatiche ruminanti.

giovedì 18 novembre 2004

Nerine

Metà novembre, il mare calmo ricorda le giornate di settembre, ma le giornate si sono molto accorciate, alle quattro di pomeriggio il sole è già verso il tramonto...
E' la stagione delle nerine, le ultime piante bulbose a fiorire, anche il colore più tenue è adatto alla stagione ed alle foglie che iniziano a cadere dagli alberi

sabato 13 novembre 2004

L'estate di San Martino

Durerà poco, ma godiamoci questi giorni di sole dopo il freddo e la pioggia dei giorni scorsi. La bouganvillea con i suoi rami fioriti attira le ultime farfalle,
meno nobile ma col suo forte profumo di miele l'hiberis tapezza il prato di grappolini bianchi.

domenica 7 novembre 2004

L'olio nuovo

La prima raccolta di olive è stata macinata, la fatica di una settimana di lavoro si è trasformata in un olio opaco e verdastro che col tempo diventerà limpido e dorato.
Le olive portate al frantoio erano ancora un po' verdi, staccate dai rami con una certa difficoltà; macinando olive immature la resa in olio è inferiore a quella delle olive mature, ma l'acidità è molto bassa e il gusto molto aromatico dei primi giorni diventerà più morbido quando sarà decantato.
Nell'antica Roma l'olio di olive immature era molto apprezzato, veniva chiamato onfacino, ed era usato soprattutto come unguento e per la base dei profumi, che a quel tempo venivano estratti per spremitura e macerazione; la distillazione non era conosciuta, è stata introdotta dagli arabi nel IX secolo d.c.
Nella foto una “misura” di olive, varietà colombara, raccolte immature; la misura da olive, detta anche “quarta” in quanto la quarta parte di un sacco da 50 kg., cioè 12,5 kg., rende poco più di 2 kg. di olio per le olive verdi e 2,8 per olive ben mature ( dal 16 al 23% ). Le rese possono ovviamente essere diverse a seconda della varietà e del clima, difficilmente si supera il 25%.
Olive varietà taggiasca ancora verdi
Per semplificare la raccolta, dopo aver steso a terra le reti, facciamo una potatura dei rami più lunghi, poi si fanno cadere le olive dai rami rimasti; staccate anche le olive dai rami potati, si ritirano le reti rovesciando le olive nei secchi. A questo punto entrano in azione le caprette, che erano state opportunamente rinchiuse nell'altra metà del terreno, e in poco tempo i rami potati vengono “biodegradati”, resta solo legna da ardere...
Con l'olio nuovo si possono gustare ottime bruschette, se passate dalle mie parti portatevi del pane casereccio, l'olio e l'aglio ce li metto io.

venerdì 5 novembre 2004

Rete da olive


Come un'enorme tela di ragno le reti per la raccolta delle olive avvolgono gli alberi...
 
Template by Blografando || Distribuito da Adelebox