sabato 20 agosto 2005

Chalet con banano...

Finalmente terminati i lavori per dotare la casetta in legno di un bagno, utilizzando legname a incastro eguale, gentilmente fornito dalla ditta costruttrice. Sono stati veramente disponibili e puntuali, pur col periodo di ferie in arrivo; così mi sono trasformato in falegname, muratore, piastrellista e quasi idraulico, trascurando un po' il blog. A parte qualche lavoro interno di rifinitura l'opera è terminata, con l'aggiunta di una panchina di legno in stile davanti, su cui passa la notte il mio gatto da guardia .



Poco più di un mese fa' avevo piantato un banano, ne avevo alcuni anni fa' ma erano seccati per mancanza di acqua, il lavoro non mi consentiva di curare le piante se non il fine settimana e a volte neanche quello. Mi era stato regalato, un bastone rinsecchito di circa un metro, ma appena piantato, concimato (caprette) e annaffiato regolarmente ha iniziato a crescere a vista d'occhio. Dopo pochi giorni dal ceppo erano usciti ben tre germogli, di cui uno cresce ben più rapidamente del genitore, che fa' una foglia a settimana.



Nei nostri climi ovviamente le banane non maturano, però fruttificano egualmente, un casco di bananine verdi che sono ottime fritte come gli zucchini... ma ci vuole tempo, in inverno la crescita della pianta è quasi nulla e temperature di qualche grado sotto lo zero la bruciano, come cactus e fichi d'india.
Così, con il cespuglio di strelitzie ricresciute dopo la potatura radicale fatta dalle caprette e i banani mi sembrerà di essere ai tropici... manca solo qualche hawaiana con l'ukulele e la collana di fiori.

Nessun commento:

Posta un commento

 
Template by Blografando || Distribuito da Adelebox