venerdì 8 agosto 2003

LE MISTERIOSE CICALINE

Come in tutta Italia, anche qui in Liguria la siccità è ai massimi storici e appunto alla siccità avevo attribuito un fenomeno mai notato prima... sotto le piante di fico, sul terreno, c'erano delle goccioline come se piovesse e anche il pelo delle caprette, nelle zone bianche, era imbrattato da queste goccioline di melata.
Mi stupiva però il fatto che fosse la prima volta che lo notavo, da noi d'estate la siccità è normale... un'altra cosa che non avevo mai visto, erano delle cicaline color grigio-azzurro che infestavano i rametti degli olivi piantati in primavera, che però sembrava non causassero danni alla pianta; se le spaventavo volavano via, per poi tornare quasi subito.
Mi è però venuto in mente che lo scorso anno, a Savona dove avevo la mia attività, a fine luglio ce ne erano tantissime, al mattino le trovavo morte in quantità tra la vetrina e la serranda, anche nell'ingresso del palazzo o sulle finestre delle case erano molto numerose... mi era stato detto che si trattava di un insetto del Sud America sbarcato a Porto Vado dalle navi bananiere.
le misteriose cicaline
Solo una ricerca in internet mi ha permesso di risolvere e collegare i due fenomeni... si tratta di una cicalina il cui nome scientifico è metcalfa pruinosa (Say) . Le larve (neanidi) di questo insetto infestano il lato inferiore delle foglie delle piante, tra cui il fico, producendo la melata che cade in goccioline e che sporca le caprette, gli adulti invece dopo essersi accoppiati depongono le uova che schiuderanno la prossima estate e muoiono.
La grande diffusione di questo insetto è dovuta al fatto che provenendo da un altro continente, non ha predatori specifici se non gli uccelli insettivori che però predano gli adulti che magari hanno già deposto le uova.

Nessun commento:

Posta un commento

 
Template by Blografando || Distribuito da Adelebox